Chi siamo

La storia della nostra azienda agricola

L'agricolura multifunzionale

1958
Castel Bolognese

Nel 1958 dopo il terzo anno consecutivo in cui per cause atmosferiche si ritrovano senza raccolto, decidono di lasciare il terreno a "Cosina" e di trasferirsi a Castel Bolognese quali mezzadri nel fondo "Bangela" dove iniziano nuovamente a coltivare cereali, vigneto, frutteto e allevare bestiame.

1969
I primi risultati

Nel 1969 Iniziano le prime soddisfazioni, le condizioni climatiche migliori sommate ad una buona fertilità di questo terreno, permettono a Lino, Carlo e Sergio di acquistare un terreno di 11 ettari in località Biancanigo, il terreno denominato "Bertuzzo" viene da subito impiantato con i sistemi più moderni di allora, viene costruita una stalla di oltre 100 capi di bestiame e nel 1975 viene ricavata una cantina all’interno di un fabbricato già esistente, inziando poi l’attività di vinificazione.

1978
La frutticoltura

Nel 1978, le suore del Monastero di S.Chiara di Faenza, ovvero proprietarie del fondo Bangela, pongono in vendita metà del fondo con annessa la casa. Lino, Carlo e Sergio quali coloni l’acquistano, iniziano subito la demolizione di 3 ettari di vigneto sostituendoli con una coltura nuova, al tempo sconosciuta, il kiwi che promette di offrire un buon reddito. Alle qualità benefiche che questo frutto offre si aggiunge la possibilità di lavorare anche nei mesi invernali, fino ad allora inattiva in quel periodo. Negli anni a seguire fino al 1984 tutta l’azienda "Bangela" viene interamente coltivata a Kiwi. Nel frattempo in Italia scoppia lo scandalo del vino al metanolo che provoca varie vittime e porta il settore viticolo alla deriva, si decide così di convertire gran parte dei vigneti dell'azienda Bertuzzo in frutteti.

1992
Gian Paolo

Nel 1992 Lino Carlo e Sergio che ormai hanno cresciuto le loro famiglie, decidono di procedere alla divisione famigliare nel reciproco rispetto personale e famigliare. Mio padre Carlo, allora sessantenne, decide di inserirmi a pieno titolo nell’attività aziendale portandomi ad essere intestatario dell’azienda, condividendo assieme le scelte, ma lasciandomi piena libertà sull’operatività e gestione dell’azienda. Iniziano gli anni della specializzazione, dell’ammodernamento e della tecnologia legata all’agricoltura.

2000
L'espansione

Nel 1999 costruiamo un nuovo capannone di 350 mq inizialmente adibito a ricovero attrezzi, poi nel 2000 acquisiamo 4.5 ettari di terreno limitrofo al nostro quale prosecuzione naturale dei confini aziendali, successivamente acquisiamo in affitto 18 ettari di terreno, si procede a ripiantare tutta la superficie con frutteto specializzato e vigneto meccanizzato. Nel 2001 acquisiamo ulteriori 9 ettari in affitto poco distante dal nostro terreno, e nel 2003 acquisiamo ulteriori 4.5 ettari da un confinante portando l’azienda a circa 13.5 ettari di superficie in proprietà e 27 in affitto. La grave crisi che coinvolge il settore agricolo già dal 2004, ci spinge sempre di più ad innovare inserendo in azienda nuove tecnologie con l’obbiettivo di ridurre i costi e migliorare i profitti.

2008
Ingresso nel mercato

Nel 2008 acquistiamo una calibratrice a 3 canali per la selezione della frutta, procediamo all’installazione di 2 celle frigorifere ed iniziamo a confrontarci direttamente con il mercato cercando di valorizzare al meglio la qualità.

2012
Aumento della produzione

Nel 2011 anno in cui a fronte di maggiori richieste di prodotto lavorato, la nostra azienda necessita di maggiori spazi per il confezionamento dei prodotti, realizziamo un nuovo capannone di circa 300mq e parte di quello gia esistente viene adibito a magazzino e ci dotiamo di circa 1500 bins per la raccolta della frutta. Sopra il capannone vengono posti 2 impianti fotovoltaici da circa 20 Kw ciascuno che producono energia per le celle frigorifere. Nei primi mesi del 2012 prendiamo in affitto 4 ettari di terreno con annesso un capannone prefabbricato che ha accesso proprio nella provinciale che attraversa la Valle del Senio da un lato e dall’altro è nostro confinante, il quale nel corso del 2014 propone in vendita terreno e capannone e alla fine si trova l’accordo.

OGGI
Vendita diretta

Anche le attrezzature piu semplici quali le forbici ad aria compressa impiegate per la potatura, vengono sostituite da forbici elettriche ricaricabili. La piccola azienda famigliare di circa 6 ettari conta oggi quasi 19 in proprietà e quasi 20 in affitto, arriviamo cosi al 2017 sempre piu convinti che occorre intercettare il consumatore e fornirgli prodotti salutari, buoni e genuini il piu possibile, così decidiamo di destinare 1 ettaro di terra alla coltivazione di ortaggi misti da porre in vendita, l’esito positivo ci porta a realizzare un nuovo progetto per il 2019 che riguarda la realizzazione di una serra di circa 1000 mq e un punto vendita aziendale, una frutteria dove impiegheremo la frutta e le verdure prodotte direttamente da noi e la farina ricavata dai ns cereali e successivamente completeremo con l’agriturismo per la somministrazione di cibi e bevande, allo stesso tempo ospitare le scolaresche grazie al progetto Fattoria Didattica.